sale-di-trapani-3
benessere
/
0 Comments
/
IL SALE TRA SAPIENZA E BELLEZZA di Sabrina Carraro

Il sale tra sapienza e bellezza

I primi a pensare al benessere del corpo sono stati i greci e romani con le thermae, ma gli arabi hanno ottimizzato le loro tecniche diventando i precursori, senza volerlo, del wellness inteso come benessere del corpo e dell’anima. Di fatti questo è un principio che si sposa bene con la cultura islamica. Nel Corano si legge che l’uomo prima di fare la preghiera deve purificarsi, dunque, deve lavare il suo corpo: viso, mani e piedi. Nel caso in cui non può farlo con l’acqua, qualora si trovi nel deserto, deve usare la sabbia.

Questo rituale della purificazione lo ritroviamo anche nell’hammam (presente in ogni quartiere della Medina), più conosciuto come bagno Turco. L’aspetto più interessante non è il bagno al vapore, che ha effetto depurativo, alternato alle docce fredde, quanto il massaggio esfoliante, oggi comunemente detto scrub. Nell’atmosfera suggestiva di un vero hammam, i protagonisti sono i massaggiatori.
L’ospite è fatto stendere su un caldo letto di pietra e con l’ausilio di un guanto di crine e oli profumati viene sottoposto ad un trattamento energico che coinvolge ogni parte del corpo. L’operazione avviene strofinando il corpo in ogni suo punto con il guanto. La pelle morta, cioè quella ruvida e opaca che si concentra soprattutto vicino a talloni, ginocchia, polpacci, gomiti viene asportata, lasciando spazio a una pelle luminosa e rinnovata.Poi si procede al massaggio eseguito con tecniche particolari che stimolano la microcircolazione.

Va detto, che il trattamento è eseguito da mani molto forti, dunque non tutti potrebbero gradirlo. E’ consigliato invitare il massaggiatore a eseguire un massaggio più leggero.

Il sale marino integrale contiene almeno 70 delle 84 sostanze che sono presenti nell’acqua di mare.Oltre al cloruro di sodio, nel sale marino integrale si trovano “impurità” minerali (solfati,calcio, magnesio, potassio, ferro e minerali traccia come stronzio, manganese, iodio,zinco, fluoruri, argento, boro, silicio, rame e altri ancora), molto preziose per la salute
“Il sale marino ha proprietà drenanti e rimodellanti, poiché – penetrando attraverso la cute per osmosi – libera i tessuti dall’eccesso di liquidi e riattiva i meccanismi di smaltimento dell’adipe. Tutti possono usufruire dei benefici anti cellulite di una cura a base di sale, – dice Sabrina Carraro titolare del centro medestetica di Tencarola di Selvazzano (Pd) – usando particolari estratti marini concentrati, dreananti e riattivanti, per un ciclo di trattamenti da mettere in atto in studi professionali riconosciuti. I prodotti utilizzati sono il sale rosa dell’ Himalaya (che apre i pori e libera i tessuti dai liquidi), e il sale del mar Morto (che presenta componenti di calcio e magnesio asciuga i cuscinetti), oltre a un sale tutto italiano, quello di Cervia, che è nel contempo drenante e rivitalizzante. Il sale a contatto con il corpo trasmette tutta la gamma di frequenze bionergetiche, importantissime per l’equilibrio del fisico e della mente.

Il calore del sale è un caldo secco, molto diverso da quello dell’acqua o della sabbia. Gli effetti entrano in profondità nei tessuti dell’organismo, che asciuga e aiuta moltissimo soprattutto in caso di tensioni muscolari, contratture, cervicali, dolori lombari, dolori ossei”

Ricetta POLLO AL SALE Ingredienti; 1300 gr. di pollo,1000 gr. di sale grosso, salvia, rosmarino Preparazione: Sventrare il pollo, fiammeggiarlo, lavarlo e asciugarlo accuratamente. Mettere all’interno del pollo la salvia e il rosmarino. In una pirofila ovale e con i bordi alti disporre uno strato di sale sul fondo, adagiarvi il pollo e ricoprirlo completamente con il sale. Cuocere in forno caldo a 190 gradi per circa un ‘ora. Levare dal forno, rompere la crosta di sale e servire subito il pollo.